Quanti anni di vita in più per chi smette di fumare?

14 settembre 2013 12:360 commentiDi:

sigarette no

Smettere di fumare allunga la vita. E non si tratta, in realtà, solo di una frase fatta, ma di un concetto scientifico dimostrato anche da numerosi studi. Uno studio compiuto in America tra il 1997 e il 2004 ha, ad esempio, analizzato l’incidenza della mortalità all’interno di un gruppo di persone formato da oltre 113 mila donne e oltre 88 mila uomini con una età superiore ai 25 anni.

Allarme per i metalli pesanti presenti nei liquidi delle sigarette elettroniche

Tra queste persone, il rischio di morte è risultato essere di tre volte più alto fra i fumatori rispetto che tra coloro che non fumavano, indipendentemente dalla causa. Le cause di morte, ad ogni modo, tra i fumatori erano associate a:


  • tumori
  • malattie vascolari
  • malattie respiratorie.

Fumare dopo i 70 anni accorcia la vita

Le probabilità di sopravvivenza, invece, erano doppie tra i non fumatori rispetto a chi aveva fumato e la speranza di vita 10 anni più alta. Stando ai risultati conservati da questo studio, che nella letteratura medica non è l’unico su questo argomento, ai non fumatori andrebbe associata una speranza di vita – rispetto a coloro che continuano a fumare simile alla seguente:

  • per coloro che smettono di fumare tra i 25 e i 34 anni 10 anni di vita
  • per coloro che smettono di fumare tra i 35 e i 44 anni 9 anni
  • per coloro che smettono di fumare tra i 45 e i 54 anni 6.

In pratica, quindi, chi smette prima dei 40 anni guadagna 10 anni di vita, mentre chi non smette li perde.

 






Tags:

Lascia una risposta