Rapporto sullo stato di salute dell’uomo

17 dicembre 2012 12:440 commentiDi:

Come sta l’uomo dei nostri anni? Qual è il suo stato di salute a livello mondiale? Che dati potremmo leggere su una ipotetica cartella clinica globale? Se lo sono chiesti ed hanno cercato di rispondere a queste domande quelli della rivista medica britannica Lancet, che ha recentemente pubblicato un rapporto mondiale sullo stato di salute degli esseri umani.

Sulla base dei dati raccolti gli uomini del 2012, in confronto a quelli vissuti 40 anni fa, hanno una maggiore speranza di vita, dal momento che la vita media si è allungata di circa 10 anni (per l’esattezza 11,1 anni per gli uomini e 12,1 anni per le donne), ma sono maggiormente insidiati dalle malattie, anche abbastanza importanti. Cancro, malattie cardiovascolari e diabete nel mondo sono sempre più diffuse, e dunque maggiore speranza di vita non coincide molte volte con migliore salute.


   Obesità e diabete in aumento in Italia

Sono invece in diminuzione le malattie cosiddette “tradizionali”, come malnutrizione, patologie trasmissibili e quelle legate alla gravidanza e al parto. A fianco a questo calo c’è tuttavia un secondo aumento: malattie croniche come le malattie mentali e quelle di tipo muscolo scheletrico fanno registrare un picco purtroppo positivo.

►  Contrastare le malattie croniche

Il rapporto Lancet ha analizzato dati provenienti da 187 Paesi: c’è da notare tuttavia che se per quelli di tipo occidentale questi dati rispecchiano la realtà delle cose, per altri come quelli africani o Haiti i dati sulla speranza di vita si attestano su livelli leggermente inferiori.






Tags:

Lascia una risposta