Home / Salute / Scarsa qualità dell’aria in ufficio? Peggiora la qualità del lavoro

Scarsa qualità dell’aria in ufficio? Peggiora la qualità del lavoro

Se lavorate in ufficio dovete prestare molta attenzione alla qualità dell’aria nel posto di lavoro e a effettuare il necessario ricambio dell’aria per non renderla viziata, poiché quest’ultima inficia negativamente sulla qualità del lavoro e della produttività. Lo ha dimostrato uno studio effettuato dalle università di Harvard e Syracuse e pubblicato sulla rivista di settore Environmental Health Perspectives, il quale ha teorizzato e messo in pratica il nesso tra il rendimento degli impiegati e l’assenza del riciclo dell’aria all’interno degli uffici chiusi. 

Lo studio è stato effettuato tramite un test su 24 impiegati presi come campione statistico, ai quali è stato chiesto di svolgere attività lavorative in diversi ambienti, ovvero rispettivamente in uno spazio dove l’aria registrava una maggiore concentrazione di anidride carbonica – ovvero stanze chiuse dove non veniva effettuato il necessario ricambio dell’aria – e in un altro dove invece si quantificava maggiore ossigeno e pertanto dove l’aria non era viziata.

Il test ha dimostrato che il secondo gruppo è riuscito a lavorare molto meglio e a essere più produttivo del primo proprio in qualità di un maggiore ricambio e ventilazione e pertanto di una maggiore qualità dell’aria. Nell’altro spazio, invece, il rendimento dei lavoratori è risultato molto più scarso, prevalentemente a causa della scarsa concentrazione prodotta dal mancato ricambio dell’aria e dalla maggiore quantità di anidride carbonica presente, che oltre a innescare problemi di tipo cognitivo, influisce anche sulla salute degli impiegati.

Uno dei ricercatori che ha contribuito allo studio, tale Joseph Allen, ha affermato: “Passiamo il 90% del tempo in ambienti chiusi e il 90% del costo di un immobile è rappresentato dagli occupanti. Tuttavia la qualità dell’ambiente e il suo impatto sulla salute e sulla produttività sono problematiche messe frequentemente da parte. Tali risultati dimostrano che anche modesti miglioramenti alla qualità dell’aria possono avere un profondo impatto sulle prestazioni dei lavoratori”. Insomma, vi suggeriamo caldamente di cambiare l’aria all’interno degli uffici per avere un rendimento produttivo maggiore.

 

Loading...