Scoperte le cellule del suicidio

30 dicembre 2011 11:010 commenti

Alcuni esperti tedeschi hanno constatato che nel cervello di coloro che si sono suicidati c’è un’alta densità di una particolare famiglia di cellule dette neuroni di von Economo, fondamentali per l’elaborazioni di stimoli emotivi complessi, come l’imbarazzo, il senso di colpa e l’empatia che proviamo in alcuni momenti della nostra vita.

La ricerca è stata condotta dal team del Professor Martin Brune dell’università di Bochum e pubblicata sulla rivista PLoS ONE, anche se l’intero esperimento è stato seguito da vicino anche dal magazine Scientific American.Questo particolare tipo di neuroni sono di grandi dimensioni e fusiformi, infatti si addensano soprattutto in zone del cervello fondamentali per l’ emotività come la corteccia cingolata anteriore e l’insula anteriore. La superficie è ricoperta di recettori che interagiscono con i neurotrasmettitori delle emozioni come ad esempio la seratonina e la vasopressina.

Da alcuni studi è stato provato che questo tipo di neuroni sono presenti solo ed esclusivamente in quelle specie dove vengono instaurate complesse relazioni sociali, come appunto l’uomo, balene, elefanti e alcune tipologie di scimmie. Il team di ricerca è giunto a queste conclusioni dopo aver confrontato il cervello di due gruppi di persone, di cui una parte decedute per cause naturali e l’altra a causa di un suicidio e verificando che nel secondo gruppo la densità dei neuroni von Economo è molto più elevata.

Tags:

Lascia una risposta