Scoperto gene della felicità femminile

29 agosto 2012 18:590 commenti

L’acronimo è MAoA e il monoamino ossidasi A erappresenta in pratica il gene della felicità, ma, attenzione, perché funziona solo ed esclusivamente per le donne. È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla Progress in Neuro-Psychopharmacology & Biological Psychiatry e condotto dai ricercatori della University of South Florida e dei National Institutes of Health. Secondo i ricercatori il MAoA in forma a bassa attività viene associato alla capacità di provare felicità nelle donne.


Un meccanismo che però funzionerebbe solo per gli uomini e non per le donne. In pratica MAoA controlla un enzima che regola i neurotrasmettitori che hanno un ruolo fondamentale nell’attività cerebrale e nelle emozioni, vale a dire serotonina e dopamina che di fatto controllano l’umore. I ricercatori hanno riscontrato che, più aumenta l’attività del gene, più veloce è la degradazione di queste sostanze responsabili della felicità. Dunque una bassa espressione di MAoA corrisponde a un livello elevato di monoamine e di conseguenza a una maggiore circolazione di neurotrasmettitori che favoriscono il buonumore, ma solo sulle donne.  Negli uomini gli effetti benefici di questo gene verrebbero annullati a causa del livello di testosterone.

Questo particolare gene infatti tenderebbe anche a spiegare il motivo per cui le donne hanno una maggiore facilità a cadere vittima di ansia e depressione, ma anche la felicità rispetto agli uomini. Una scoperta molto importante che aiuterebbe anche a spiegare la differenza di genere offrendo un quadro più esaustivo della differenza di geni. Lo studio è stato condotto su 345 volontari, di cui 193 donne e 152 uomini: è stato analizzato il loro DNA per poter verificare i livelli di espressione del gene MAOA andando ad incrociare i dati con i dati emersi da un questionario che valuta la scala della felicità.






Tags:

Lascia una risposta