Scoperto il neurone che blocca l’appetito

20 ottobre 2013 09:420 commentiDi:

cibo-spazzatura

Arriva un’ottima notizia per tutti coloro che sono perennemente a dieta ma che non riescono a portare mai a termine gli obiettivi prefissati. I ricercatori delle università di Washington e Seattle, infatti, sono riusciti a fare un ulteriore passo avanti nella conoscenza dei meccanismi del cervello che regolano la fame.

Già da tempo era noto il fatto che ci fosse una determinata area del cervello preposta a regolare lo stimolo dell’appetito, accendendo e spegnendo l’interruttore della fame in base alle condizioni del corpo e del cibo stesso. In pratica i neuroni presenti in questa zona chiamata nucleo parabrachiale, decidono quando il corpo ha fame: gli studiosi coordinati hanno scoperto la modalità di funzionamento di questi stimoli, aprendo nuovi orizzonti agli studi sui disturbi dell’alimentazione.

da Richard Palmiter, dell’università di Washington a Seattle, potrebbe aiutare a mettere a punto nuove terapie per stimolare o sopprimere il senso di fame.

I ricercatori hanno anche scoperto che questa zona del cervello è in diretto collegamento con l’amigdale, una piccola ghiandola che gioca un ruolo importantissimo nella gestione delle emozioni, scoperta che confera nuovamente lo stretto legale che intercorre tra i disturbi alimentari come l’obesità o l’anoressia e le condizioni psicologiche del soggetto.

Tags:

Lascia una risposta