Home / Salute / Scoperto potenziale vaccino contro la malaria

Scoperto potenziale vaccino contro la malaria

Si tratta ancora di uno studio pilota, giunto al momento alla sua terza fase, ma i risultati sembrano confermare un decisivo passo in avanti nella cura della malaria. I risultati di questo studio sono stati recentemente pubblicati online dal New England Journal of Medicine e poi presentati a Città del Capo, in Sudafrica.

La sostanza oggetto dello studio si chiama RTS,S e ha dimostrato di essere in grado di abbassare di un terzo il numero dei casi di malaria tra i bambini africani di età inferiore ai 5 anni. Somministrando infatti la sostanza a neonati di età compresa tra i 6 e i 12 mesi alla loro prima vaccinazione, il rischio di episodi di malaria si riduce di oltre il 30% (31% nei casi di malaria clinica e 37% in quella grave). Il nuovo farmaco ha dimostrato inoltre di essere sicuro e ben tollerato.

La ricerca su questo potenziale vaccino antimalarico è stata condotta da sette centri di ricerca africani ubicati in sette diversi stati, grazie ai fondi messi a disposizione dalla fondazione Bill & Melinda Gates e la partecipazione della GlaxoSmithKline (GSK) e del PATH Malaria Vaccine Iniziative (MVI).

Nei prossimi mesi e fino alla fine del 2014 gli scienziati continueranno a testare l’efficacia a lungo termine dell’RTS,S, affinché la sostanza possa essere ufficialmente candidata come vaccino presso l’Organizzazione mondiale della Sanità già nel 2015.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *