I segni dell’Alzheimer si hanno in età precoce

14 novembre 2012 14:450 commentiDi:


Gli studiosi e i ricercatori della malattia di Alzheimer sono sempre più convinti che il cervello comincia a deteriorarsi diversi anni prima della manifestazione dei  sintomi di demenza. Gli studi mettono in evidenza il fatto che i precursori della malattia cominciano a manifestarsi anche molto prima di quanto si pensasse e il deterioramento cerebrale precoce si verifica in tutti i sensi della persona.
In particolare, ci si riferisce a diversi studi pubblicati sulla rivista scientifica “Lancet Neurology” e in cui è stato scoperto che i segni del morbo di Alzheimer si mostrano almeno 20 anni prima di arrivare al deterioramento cognitivo. La ricerca è stata fatta su una famiglia che vive in Colombia.
Ma quali sono questi segni?
Sono cambiamenti che avvengono nel cervello e che vanno individuati attraverso un monitoraggio. In particolare, i ricercatori hanno rilevato livelli superiori al normale di amiloide nel fluido spinale di queste persone. Inoltre, ci sono segni nella memoria di codifica e nel fatto che le aree del cervello conosciute per essere colpite dal morbo di Alzheimer possono essere più piccole di quelle che non presentano il gene della malattia.
Il Dottor Fox, cha scritto dei commenti sull’articolo della rivista “Lancet Neurology”, ha messo in rilievo l’importanza di questa scoperta perché apre la possibilità di individuare degli obiettivi da trattare nelle persone che hanno ancora uno stato di salute ottimale.






Tags:

Lascia una risposta