Sei milioni di italiani soffrono di tiroide

15 maggio 2013 18:240 commenti

tumore-alla-tiroideSono più di sei milioni di italiani a soffrire di una malattia della tiroide. Negli ultimi venti anni i casi di tumore sono saliti del 200%.

Nel contempo, le malattie autoimmuni si sono triplicate. Le donne sofferenti di disturbi tiroidei sono aumentate da cinque a otto volte più degli uomini. Cifre che preoccupano, non poco. Cifre delle quali si parlerà in occasione della Giornata mondiale della tiroide che si celebra sabato 25 maggio.

Naturalmente, come spiega il presidente della Società italiana di endocrinologia, “la parola d’ordine è prevenzione”. Parole di Francesco Trimarchi, che aggiunge: “Con 6 milioni di italiani colpiti da una malattia della tiroide è necessario alzare la soglia di attenzione nella popolazione e tra i medici perché si intervenga appropriatamente e precocemente”.


Volendo, le malattie tiroidee, qualora venissero diagnosticate nella fase iniziale, potrebbero essere trattate con successo.

Pertanto, urge “un controllo specialistico e un esame del sangue al fine di prevenire le importanti complicanze cardiovascolari, ossee e metaboliche che anche una lieve disfunzione tiroidea, se non riconosciuta e adeguatamente trattata, può determinare”.

La scienza insegna che i disturbi tiroidei crescono progressivamente nelle varie fasce di età, sino a raggiungere la massima diffusione nei 55-64 anni, soprattutto per l’ipotiroidismo, per poi decrescere. Le donne soffrono di disturbi tiroidei più degli uomini e in media una donna su otto sviluppa un disturbo di questo tipo nel corso della vita; dal 5 all’8% dei casi ciò avviene dopo una gravidanza.






Tags:

Lascia una risposta