Sessualità e malattie, informare i giovani

Le malattie che si possono trasmettere per via sessuale sono tante e non sempre ben conosciute dalla parte giovane della popolazione.  Uno sforzo educativo è fondamentale in questo senso, per informare e rendere consapevoli i giovani degli eventuali rischi che possono correre. Sono infatti loro quelli più a rischio, sia perché probabilmente poco informati, sia perché più propensi al rischio.
La malattie sessualmente trasmissibili (MST) non solo solo l’Hiv e la sifilide. Ci sono anche la gonorrea, la gardnerella, la chlamydia trachomatis ecc. Oltre ad informare su quali malattie si possoono contrarre con il sesso, è importante rendere consapevoli i giovani della necessità della prevenzione.
La scuola ha un ruolo fondamentale in questo senso. Infatti, la scuola contiene tutti i giovani, pre-adolescenti e adolescenti, ed ha un ruolo educativo fondamentale. La scuola come agenzia educativa dovrebbe quindi favorire la diffusione di conoscenze e consapevolezza sul tema delle malattie sessualmente trasmissibili. Cosa che avviene in molti Peasi europei e negli Stati Uniti. Al di là di ogni moralismo e avendo come obiettivo la salute delle persone.

In adolescenza, la propensione al rischio e la ricerca di sensazioni possono portare ad una maggiore possibilità di incorrere in problemi di salute collegati ad avventure di tipo sessuale.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *