Sigarette elettroniche a norma con il marchio CE

28 dicembre 2012 12:460 commentiDi:

Le polemiche sulle sigarette elettroniche non si placano neanche durante le feste. Proprio in questi giorni è stata presentata al Ministro della Salute Renato Balduzzi una relazione sulla questione firmata dall’Istituto Superiore della Sanità, che in venti pagine spiega perché questi dispositivi andrebbero considerati alla stessa stregua di farmaci, mettendo in luce gli eventuali rischi per la salute e sollevando ragionevoli dubbi sulla loro efficacia.

> Le sigarette elettroniche sono farmaci

In Italia, tuttavia, gli utilizzatori abituali e potenziali delle sigarette elettroniche hanno raggiunto l’importante cifra di due milioni, come ha recentemente rilevato la Doxa in un sondaggio, e nei giorni prima di Natale si è verificato un vero boom di acquisti di questi prodotti nella speranza di liberare parenti e amici dalla dipendenza dal fumo.


Sigarette elettroniche dannose per i polmoni?

Gli utilizzatori, tuttavia, devono anche guardarsi dalle possibili truffe, e fare attenzione al fatto di acquistare solo prodotti a norma, autorizzati dalla Comunità Europea, che riportano il “rassicurante” marchio CE.

Nei giorni precedenti il Natale, infatti, i Nas hanno sequestrato a Genova tremila dispositivi e cartucce privi del marchio di sicurezza, prodotte per la maggior parte in Cina, con l’obiettivo di sfruttare le potenzialità del business dei giorni festivi. Sebbene quindi l’intera  questione inerente le sigarette elettroniche conservi ancora numerosi punti oscuri, l’etichettatura CE dovrebbe almeno garantire l’integrità dei sistemi di produzione.






Tags:

Lascia una risposta