Sigarette elettroniche dannose per i polmoni?

3 settembre 2012 14:590 commenti

Non accenna a placarsi ancora il dibattito sulle sigarette elettroniche che divide nettamente gli esperti. Le sigarette elettroniche sono dispositivi che rilasciano nicotina attraverso vapore, piuttosto che fumo e che aiutano a mettere di fumare: non dovrebbero essere dannose dato che non c’è combustione come nelle sigarette tradizionali, ma la questione fa discutere perché conterrebbero sempre dei derivati dalla nicotina. Insomma le sigarette elettroniche sono veramente dannose?

Secondo quanto riportato in occasione del congresso della Società europea di cardiologia sembra che le sigarette elettroniche non siano responsabili di danni ai polmoni. Un dato confortante per tutti coloro che cercano un sistema alternativo per smettere di fumare.


Ma è davvero così? A smentire gli ultimi dati ci sarebbe ora uno studio presentato al meeting della European Respiratory Society (Ers) in corso a Vienna avverte secondo cui le e le sigarette elettroniche possono causare seri danni ai polmoni. Una ricerca dell’università di Atene ha coinvolto 8 individui che non avevano mai fumato e 24 tabagisti invitati a fumare una sigarette elettronica per dieci minuti: in base al test è stato dimostrato nei soggetti sani, c’è stato un aumento statisticamente significativo della resistenza delle vie aeree, in pratica i bronchi si restringono causando un peggioramento della respirazione.

SMETTERE DI FUMARE CON LE SIGARETTE ELETTRONICHE

I risultati dello studio hanno gettato una nuova luce sulle sigarette elettroniche: non è detto che siano più sicure rispetto alle sigarette normali anche se vengono pubblicizzate esattamente sotto questo aspetto. Resta da capire se il danno provocato sia temporaneo o a lungo effetto, ma in ogni caso per smettere di fumare resta consigliabile, almeno per il momento, non ricorrere a strumenti del genere.






Tags:

Lascia una risposta