Sindrome di Stendhal, le cause e i sintomi

17 febbraio 2014 10:110 commentiDi:

giardino amore

Si possono avere diverse reazioni di fronte ad un’opera d’arte. Si può rimanere indifferenti, si può goderne con particolare apprezzamento, si possono provare sensazioni piacevoli o spiacevoli e, in alcuni casi, si può cadere vittima della sindrome di Stendhal, ovvero sperimentare un vero e proprio malessere sia psichico che fisico.

Lungi dall’essere una patologia psichiatrica, la sindrome di Stendhal colpisce soggetti particolarmente sensibili alla bellezza dell’arte e non lascia conseguenze sul soggetto che la sperimenta. Rimangono comunque ancora molti dubbi e un certo alone di mistero intorno alla Sindrome di Stendhal, così chiamata dal nome dello scrittore che per la prima volta ne descrisse i sintomi.

Cos’è la sindrome di Stendhal?

Per Sindrome di Stendhal si intende uno stato emotivo caotico e di forte eccitazione che si origina alla vista di un’opera d’arte particolarmente evocativa: diversa dalla semplice emozione, la sindrome di Standhal può essere paragonata ad un attacco di panico.

► Da Wallis Simpson a Jamie Lee Curtis, attrici e personaggi famosi con la sindrome di Morris

Quali sono i sintomi della sindrome di Stendhal?

I soggetti che hanno sperimentato la sindrome di Stendhal hanno manifestato diversi sintomi: si va dalla sensazione di fluttuare al di fuori del proprio corpo, alla percezione amplificata di colori e suoni e a stati di ansia. Non mancano poi i sintomi fisici della sindrome, che comprendono tachicardia, sudorazione e difficoltà respiratorie.

Le cause della sindrome di Stendhal

Nel corso degli anni sono state date diverse spiegazioni alla Sindrome di Stendhal.

Da un lato c’è la neurologia che vede questa sindrome come l’effetto di una sovra stimolazione del cervello di persone con un particolare senso estetico: questi soggetti, di fronte ad un’opera d’arte particolarmente grande o ad un insieme di opere racchiuse in uno spazio piccolo (come i musei), ricevono troppi stimoli visivi che il cervello non riesce ad elaborare causando così uno stato di eccitazione.

► Che cos’ è la sindrome dell’ alienazione parentale

Alcuni studiosi ritengono che la Sindrome di Stendhal sia una manifestazione di disturbi psicologici o psichiatrici preesistenti nel soggetto, come ad esempio il disturbo bipolare.

C’è poi la spiegazione della psicoanalisi, secondo cui questa sindrome sarebbe la manifestazione dell’invidia inconscia nei confronti della bellezza che è riuscito a creare l’artista, invidia che genera senso di frustrazione ed impotenza che si tramuta fisicamente nei sintomi sopra descritti.

Tags:

Lascia una risposta