SLA – Le docce gelate hanno raccolto 2,4 milioni di euro per la ricerca

27 settembre 2014 12:050 commentiDi:

ricerca

L’estate è finita e con essa anche la particolare campagna di raccolta fondi della SLA, la Sindrome Laterale Amiotrofica, che quest’anno ha caratterizzato il periodo più caldo dell’anno con la sua Ice Bucket Challenge, ovvero la sfida delle ormai famose docce gelate. A fine estate si fa quindi il bilancio di ciò che l’iniziativa ha raccolto per la ricerca. 

Le docce gelate pro SLA valgono già 88,5 milioni di $

Non sono mancati infatti i fondi a questa iniziativa a volte osannata e a volte condannata. Il totale tracciato di recente in Italia parla di una raccolta di 2,4 milioni di euro, che saranno utilizzati nel seguente modo:


  • 1,4  milioni di euro saranno destinati a progetti di ricerca sulla SLA
  • 300 mila euro saranno destinati al progetto della realizzazione di una biobanca
  • 700 mila euro saranno investiti nella formazione di personale specializzato che si dedicherà all’assistenza domiciliare dei malati.

Le docce gelate pro SLA di Matteo Renzi e Beatrice Lorenzin

Insomma la sfida delle docce gelate è stata in definitiva un vero successo anche nel nostro paese con una raccolta e delle donazioni che mai si erano viste in passato. Almeno in così poco tempo. In questo tempo anche la ricerca avrà più speranze e più investimenti. Il 21 settembre è stata anche celebrata la Giornata Nazionale per la SLA.

Visto il successo riscosso dall’iniziativa nel 2014, si prevede anche una nuova sfida per il 2015, con nuovi contenuti. Nel frattempo verranno varati una serie di progetti di ricerca a cui saranno destinati i fondi raccolti quest’anno. La biobanca in via di realizzazione, invece, sarà il primo archivio scientifico sulla malattia, a cui tutti i ricercatori potranno accedere, in cui troveranno posto tessuti e campioni biologici.

Ci sarà infime un maggiore sostegno ai malati di SLA e alle loro famiglie, che in Italia sono in tutto circa 6 mila.






Tags:

Lascia una risposta