La soddisfazione nel lavoro e la salute

26 novembre 2012 15:520 commentiDi:

La soddisfazione di una persona è molto influenzata dal lavoro che la stessa persona fa nella vita. Fare un lavoro che piace, in linea con le proprie aspirazioni, i propri studi e le proprie passioni è un aspetto fondamentale della serenità e della salute mentale dell’individuo. Spesso, però, non è facile fare il lavoro che più piace e molte persone sono costrette a ripiegare su altri impieghi per poter sopravvivere.
Diversi studi mostrano il fatto che le persone che sono costrette a fare un lavoro qualsiasi, e non il proprio, per vivere sono sempre di più.

Il lavoro che non piace agli italiani e che non si può cambiare

Cosa succede in questi casi?
La soddisfazione generale di una persona ne può risentire. Certo, bisogna arrangiarsi e va bene. Bisogna tirare avanti la baracca e servono i soldi per pagare le spese. Alla lunga, però, l’insoddisfazione per un lavoro che non piace e per il fatto di non essersi realizzati nella vita può portare a dei problemi. Il lavoro è una cosa quotidiana e l’insoddisfazione può giungere anche a mettere in crisi relazioni e rapporti importanti, oltre a causa leggere depressioni e ansia. Forse val sempre la pena di provare prima a fare il proprio lavoro. Bisogna provarci fino in fondo prima di ripiegare su un altro lavoro.

Tags:

Lascia una risposta