Sorridere per comunicare

15 novembre 2012 18:120 commentiDi:

C’è una connessione molto stretta fra sorriso e relazioni sociali.  Chi non può curarsi i denti perché troppo costoso paga anche un conto in termini sociali non potendo mostrare il sorriso.  E il Servizio Sanitario Nazionale non offre molto per questo problema. Eppure, il modo in cui viene vissuto il rapporto con i propri denti è molto importante, a livello di salute, a livello psicologico e a livello simbolico. L’antropologa Ida Magli afferma:

“Il sorriso è una caratteristica della specie umana, ed è una trasformazione dell’aggressività e del morso che, inizialmente, serviva ad aggredire, a mordere, ad attaccare. Ma se mi mostri i denti anche e non mi aggredisci, e questo è il sorriso, posso essere sicuro che di certo mi sei amico. È anche vero che il sorriso può essere anche falso o triste, ma questo non ci conferma altro il fatto che il sorriso assume in sé un intero sistema di comunicazione. Non esiste dunque aspetto della personalità che non si riveli attraverso il modo di sorridere; chi è privo dei denti cerca di non sorridere, di non aprire la bocca per quella mancanza di denti che gli ha tolto la forza dell’umana aggressività e per questo motivo le persone sdentate si sentono inferiori”.

Insomma, nella vita serve poter sorridere. La possibilità di mostrare il sorriso è uno dei primi aspetti fondamentali della comunicazione umana, inizia da piccoli ed e quindi molto importante mantenere un livello di salute dei denti buono e poter sorridere.

 

Tags:

Lascia una risposta