Stretta dell’’Unione Europea sulle sigarette

21 dicembre 2012 19:400 commentiDi:

 

 

 

Il fumo fa male alla salute e aumenta le spese sanitarie per la cura delle tante malattie che provoca. Questi risultati hanno portato l’Unione Europea ad una proposta che ha l’obiettivo di rendere le sigarette meno attraenti e di garantire i giovani.

L’Unione Europea ha proposto quindi delle nuove regole sulle sigarette. Le informazioni di tipo sanitario dovrebbero coprire il 75% dei pacchetti di sigarette. Le sigarette che contengono una grande varietà di aromi come mentolo e vaniglia dovrebbero essere vietare, la vendita di quelle più sottili limitata e si dovrebbe mantenere il divieto su quelle da masticare.


La proposta riguarda regole ancora più severe di quelle che sono entrate in vigore in Australia, dove c’è il divieto dei loghi e dei disegni colorati.

L’obiettivo dell’Ue è quello di salvaguardare la salute dei consumatori, rendendo il fumo meno attraente e scoraggiando quindi i giovani dal consumo di tabacco.

Borg ha affermato: “I consumatori non devono essere ingannati. I prodotti del tabacco dovrebbero avere il sapore dei prodotti del tabacco, e questa proposta garantisce che il packaging attraente e gli aromi non siano utilizzati come una strategia di marketing”.

Le avvertenze sanitarie dovrebbero ricoprire il 40% dei pacchetti di sigarette e alcuni Paesi pensano di usare avvertenze illustrate.






Tags:

Lascia una risposta