Tonno e salmone migliorano la fertilità maschile

26 gennaio 2012 15:050 commenti

Secondo uno studio dell’Università dell’Illinois, pubblicato sulla rivista Biology of Reproduction, salmone e tonno potrebbero essere la cura fai da te per risolvere alcuni problemi di infertilità maschile. I ricercatori sostengono che queste due particolari specie contengono una dose più elevata di omega 3 docosaesaenoici (DHA), che migliorerebbe la formazionedella testa dello spermatozoo e più nel dettaglio dell’acrosoma.

La testa è composta dal nucleo, che contiene il corredo genetico e l’acrosoma, una particolare membrana che ha il compito di aprire uno spiraglio nell’ovulo femminile grazie a particolari enzimi. Gli scienziati hanno scoperto che il DHA è di fondamentale importanza per la formazione di questo rivestimento e per tutta la struttura, infatti nei soggetti a cui è stata proposta una dieta ricca di questo acido docosaesaenoico sono scomparse tutte le anomalie.


Il Dott. Manabu Nakamura sostiene con convinzione che mangiare maggiori quantità di tonno e salmone può essere un valido aiuto per tutte le coppie che vogliono aumentare la possibilità di avere un figlio utilizzando comunque tutte le terapie messe a disposizione dalla medicina. Secondo questa teoria gli acidi grassi omega 3 possono influire in qualche modo sullo sviluppo cerebrale del nascituro, così come dell’apparato visivo, anche se per aumentare le probabilità di concepimento vengono consigliati anche cereali integrali, legumi, vitamine, acido folico e un adeguato consumo di acqua.






Tags:

Lascia una risposta