Toscana approva la legge per uso della marijuana a scopo terapeutico

2 maggio 2012 15:360 commenti

Quella approvata oggi dal Consiglio regionale della Toscana è una legge che divide l’opinione pubblica e che continuerà a far discutere per parecchio tempo, nonostante introduca in Italia, limitatamente alla Regione Toscana, un qualcosa che in altri paesi è già consentito da diverso tempo. Si tratta del disegno di legge di cui si è parlato a lungo nei giorni scorsi e che autorizza l’utilizzo della cannabis a scopo terapeutico. In altre parole, dunque, a fronte dell’approvazione definitiva del provvedimento da parte del Consiglio, a favore dei soggetti residenti nella regione sarà consentita la prescrizione di farmaci cannabinoidi per combattere il dolore nelle cure palliative e  in altri tipi di terapie.

COCA COLA E PEPSI POTENZIALMENTE CANCEROGENE


Chi ha proposto la legge tiene a sottolineare non solo che i farmaci cannabinoidi saranno acquistabili esclusivamente dietro prescrizione medica ma anche tutti gli aspetti positivi che derivano dal loro utilizzo, soprattutto in considerazione del fatto che non presentano tutte le controindicazioni degli altri farmaci normalmente utilizzati per consentire ai pazienti di sopportare il dolore che deriva da determinate terapie. A riguardo, in particolare, Enzo Brogi del Pd ha sottolineato che diversi studi dimostrano come nel caso di malattie legate ai muscoli, l’uso di medicine a base di cannabinoidi riducano drasticamente l’uso della morfina.

CANNABIS IN TOSCANA A SCOPO TERAPEUTICO

A prescindere dalle eventuali polemiche, l’ok definitivo arrivato dal Consiglio regionale della Toscana fa entrare di diritto l’Italia nella lunga lista dei paesi che utilizzano la cannabis a scopo terapeutico. Tra questi, ricordiamo, figurano anche gli Stati Uniti, dove i farmaci a base di questa sostanza vengono utilizzati per attenuare gli effetti collaterali della chemioterapia.






Tags:

Lascia una risposta