Tumore al polmone record tra le donne fumatrici

17 dicembre 2011 07:530 commenti

Sono sempre più le donne italiane che fumano e, di conseguenza, aumentano in maniera preoccupante i casi femminili di tumore del polmone. Difatti, vi sono 9.500 nuove malate nel 2011, registrandosi una crescita costante dal 1990 pari al 2% l’anno tra le donne.

Il cancro del polmone è l’unico tumore maligno che registra un aumento permanente dei casi, con 38.000 nuovi casi nel 2011 (tra uomini e donne); la crescita nei numero di malati è direttamente proporzionale all’aumento dei fumatori. Salgono i numeri di pazienti, ma purtroppo la sopravvivenza non ha mostrato miglioramenti significativi, perciò si tratta di una vera e propria emergenza sanitaria.

Come prevenire il tumore del polmone?

Secondo Carmelo Iacono, presidente della Fondazione Aiom, l’associazione italiana per l’oncologia medica che ha presentato questi dati, la prevenzione si basa nel contrasto al fumo. Quest’ultimo, infatti, è un fattore di rischio anche per altri tumori maligni molto importanti, quali i cancro del seno o i tumori del colon-retto.

La nota diffusione tra le donne di questa cattiva abitudine negli ultimi decenni ha provocato i cambiamenti nell’epidemiologia del cancro del polmone, il quale era stato tradizionalmente legato agli uomini, e che invece adesso trova moltissime vittime nel sesso femminile.

L’iniziativa della Fondazione Aiom

Per fare fronte a questa pericolosa malattia, arriva una nuova iniziativa dalla Fondazione Aiom, che vede come obiettivo il potenziamento delle ricerche nel settore oncologico, attraverso la concessione di tre borse di studio rivolte ai più diffusi tumori maligni in Italia (tumore del polmone, del seno e del colon-retto), responsabili di più di 68.000 decessi solo nel 2011.

Tags:

Lascia una risposta