Home / Salute / Vaccino anti eroina testato, presto sarà disponibile per l’uomo

Vaccino anti eroina testato, presto sarà disponibile per l’uomo

Gli scienziati dello Scripps Research Institute pare siano arrivati ad un importante traguardo ovvero un vaccino sicuro ed efficace per poter trattare la dipendenza ma anche l‘overdose da eroina. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista molecular pharmaceutics e pare documenti la sicurezza di una nuova formulazione nei modelli animali e anche la facilità di conservazione e trasporto del prodotto tutte caratteristiche che lo rendono pronto per essere testato direttamente sull’uomo. La sperimentazione di questo vaccino che pare sia in grado di prevenire l’overdose da eroina è stata già effettuata su modelli animali e pare abbia dato dei risultati positivi dimostrando come il vaccino sia efficace e soprattutto sicuro. Oltre ad evitare la morte, in caso di dosi a rischio questo preparato potrebbe anche eliminare Le ricadute dei tossicodipendenti in alla droga.

La prima formulazione del vaccino contro l’eroina pare sia stata sviluppata a partire dal 2013 da un gruppo di ricercatori guidato da Kim Janda e si è dimostrata particolarmente efficace e sicura dei modelli e dei primati ma anche nei modelli non umani. Nello specifico questo vaccino andrebbe ad agire formando gli anticorpi che sono in grado di poter riconoscere e poi legarsi alla alle molecole dell’eroina impedendo la sostanza di poter raggiungere il cervello e quindi causare il cosiddetto sballo. I ricercatori Dunque hanno affermato che l’inibizione della sensazione piacevole che è legata all’uso di questa sostanza, possa contribuire ad eliminare la motivazione di tanti tossicodipendenti a drogarsi e ricadere Dunque nella dipendenza.

Visto che la molecola dell’eroina non stimola in modo naturale una risposta anticorpale I ricercatori pare che all’interno di questo vaccino abbiano inserito una proteina che va a stimolare il sistema immunitario a produrre degli anticorpi e nel contempo hanno anche aggiunto un adiuvante che pare possa aumentare la risposta immunitaria e rendere il vaccino ancora più efficace. “Il nostro obiettivo era preparare un vaccino che potesse essere gestito negli studi clinici, quindi stavamo cercando la migliore combinazione di aptene (molecola presente nell’eroina), proteina e adiuvante per mantenerlo stabile nel trasporto e nello stoccaggio, ma comunque efficace”, è questo quanto dichiarato da Candy Hwang. La ricerca, che potrebbe rivelarsi di importanza storica nella progettazione di un vaccino anti-eroina, è stata fatta dagli scienziati dello Scripps Research Institute, in California.

Prima di poter Dunque arrivare alle giusto mix, I ricercatori Però pare abbiano studiato il funzionamento in ben 20 combinazioni differenti l’una dall’altra e dunque in liquido o in polvere. Sperimentando queste combinazioni sui roditori, hanno dimostrato che la formulazione migliore del vaccino conteneva una proteina chiamata tossoide tetanico e gli adiuvanti allume e CpG Odn. “Riteniamo che un vaccino contro questa droga sarebbe di enorme beneficio per le persone che soffrono di dipendenza da sostanze a base di eroina e hanno difficoltà a uscirne“, ha spiegato Candy S. Hwang, ricercatrice associata del TSR. 

Loading...