Vaccino sperimentale contro la celiachia

10 ottobre 2012 15:070 commenti

Dopo i riscontri positivi dei test effettuati in laboratorio, è in fase di avvio la sperimentazione di un vaccino che potrebbe fermare la celiachia, una malattia sempre più diffusa che impedisce a chi ne risulta affetto di mangiare qualunque cosa contenga glutine.

Il vaccino si chiama Nex Vax 2 e funziona azionando una sorta di riprogrammazione del sistema immunitario, in maniera tale da far si che non attacchi l’intestino qualora venga ingerito un alimento che contiene glutine. Più nel dettaglio, il vaccino contiene piccolissime dosi delle proteine che scatenano la reazione del sistema immunitario durante il processo digestivo qualora sia presente il glutine, tuttavia si tratta di quantità talmente ridotte che il sistema immunitario non dovrebbe attaccarle e quindi dovrebbe gradualmente imparare a riconoscere il glutine come una proteina innocua. Dopo un primo vaccino ne verranno poi effettuati degli altri mediante i quali  verrà gradualmente aumentata la quantità di proteina introdotta nel corpo, in modo tale da consentire al sistema immunitario di abituarsi lentamente a livelli più alti di glutine nell’organismo.


Il vaccino per la celiachia è stato messo a punto dall’azienda farmaceutica statunitense Immusant Inc e sta per essere sperimentato su circa 100 pazienti negli Stati Uniti, in Australia e in Nuova Zelanda.

Attualmente, ricordiamo, non esiste alcuna cura per la celiachia e chi ne è affetto è costretto a fare molta attenzione ad evitare cibi che contengono glutine in quanto il rischio, oltre che di soffrire dei disturbi vari che ne derivano, è anche di incorrere in patologie gravi come l’osteoporosi, l’infertilità e il cancro dell’intestino.






Tags:

Lascia una risposta