Vietate le sigarette elettroniche ai minori di 16 anni

25 ottobre 2012 12:200 commenti

Un’ordinanza del ministro della Salute datata 28 settembre 2012 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 23 ottobre scorso ha espressamente vietato ai minori di 16 anni l’uso di sigarette elettroniche contenenti nicotina. Il provvedimento ha però una validità di soli sei mesi, ossia il tempo che secondo il ministro è necessario per reperire le informazioni necessarie a stabilire se l’utilizzo di tale dispositivo induca alla dipendenza da nicotina, con conseguente incentivazione al passaggio al fumo di sigaretta. Al tal fine la Direzione generale della prevenzione ha incaricato l’Istituto superiore di sanità di effettuare una valutazione dei rischi derivanti dall’utilizzo delle sigarette elettroniche, soprattutto sui minori.

Qualora si agisca in violazione di tale divieto, verranno applicate le sanzioni previste dall’art. 25 del regio decreto 2316/1934, ossia il Testo unico delle leggi sulla protezione ed assistenza della maternità ed infanzia, ossia verrà applicata una sanzione amministrativa che va da un minimo di 250 ad un massimo di 1.000 euro. In caso di recidiva la sanzione viene raddoppiata ed è prevista la  sospensione per tre mesi della licenza all’esercizio dell’attività. La vigilanza circa l’osservanza di tale divieto spetta agli organi di polizia giudiziaria e alle autorità sanitarie.

La responsabilità in capo al commerciante, ricordiamo, deriva dall’introduzione dell’obbligo di richiedere la cliente l’esibizione di un documento d’identità, tranne nei casi in cui l’età dell’acquirente sia manifesta.

Tags:

Lascia una risposta