Vietato in Italia l’uso del gel per rimuovere i tatuaggi

27 maggio 2014 17:050 commentiDi:

167440710

E’ arrivato da non molto tempo dalla Germania in Italia un nuovo metodo per rimuovere i tatuaggi, alternativo al laser, per la gioia di quanti non gradivano più sulla pelle i disegni fatti un tempo. Si tratta di un gel chiamato Skinial, prodotto da una ditta tedesca e commercializzato da una azienda italiana di Torino. 

I normali entusiasmi dei primi tempi, però, per l’introduzione di questo innovativo prodotto sono stati presto fiaccati dall’intervento del Ministero della Salute, che ha dichiarato il nuovo gel pericoloso per la salute e ne ha vietato la commercializzazione e la vendita in Italia.

Come rimuovere un tatuaggio

Il nuovo gel tedesco per la rimozione dei tatuaggi è stato infatti sottoposto alle indagini della magistratura, che sopo attento esame ha dichiarato che le sostanze contenute al suo interno sono pericolose per l’uomo. Tra gli ingredienti del liquido si trova infatti, come riporta la stessa etichetta, anche acido lattico, una sostanza corrosiva che causa irritazione alla pelle.

Tatuaggi digitali visibili solamente con lo smartphone

Il liquido per questo motivo non può essere iniettato nel derma al fine di sciogliere i pigmenti di colore, così come prevederebbe il suo normale uso senza provocare nei tessuti un pericoloso effetto necrotizzante.

Il prodotto in questione è stato quindi dichiarato non conforme alle direttive europee e i sogni di coloro che pensavano di risolvere con poco, cioè con l’acquisto di un banale prodotto cosmetico un ingombrante problema estetico sono stati cancellati via.

All’esame dei pm la sostanza è stata tra l’altro trovata estremamente irritante per gli occhi e per la cute, nonché capace di indurre una azione depigmentante nella pelle e di generare possibili infezioni, senza tra l’altro eliminare il colorante per cui era stata in origine creata.

Tags:

Lascia una risposta