Addio a Giorgio Chinaglia

2 aprile 2012 08:340 commenti

È morto ieri, domenica 1 aprile in Florida, Giorgio Chinagliaex attaccante della Lazio e della Nazionale. Aveva 65 anni e qualche settimana fa era stato operato dopo un attacco di cuore. Poi era stato dimesso e sembrava che si fosse ripreso quasi completamente.

La Lazio è in lutto e omaggia il suo ex giocatore sul sito ufficiale ricordandone anche il ruolo (“fu giocatore del club biancoceleste dal 1969 al 1976 (Campione d’Italia nella stagione 1973-1974) e presidente dal 1983 al 1985”). Lo sport tutto e la città di Roma sono in lutto. Chinaglia si è spento in Florida dove si trovava anche a causa dei suoi guai con la giustizia: nel 2008 era stato emesso nei suoi confronti un mandato di arresto per riciclaggio e aggravante mafiosa; era stato accusato di irregolarità nella scalata d’acquisto della Lazio e già nel 2006 era stata emessa contro di lui un’ordinanza per estorsione e aggiotaggio.


Dal 2011 era diventato ambasciatore dei New York Cosmos per rilanciare la sua ex squadra, i New York Cosmos. Chinaglia era nato il 24 gennaio 1947 a Carrara: a metà degli Anni Sessanta cominciò la sua carriera calcistica in Inghilterra, ma il suo nome resta legato indissolubilmente alla Lazio. Nel 1976 lasciò l’Italia e si trasferì negli Stati Uniti per giocare con i New York Cosmos (insieme a Pelè, Franz Beckenbauer, Carlos Alberto e Johan Cruyff). Nel 1981 era tornato in Italia, ma poi aveva deciso di tornare in Florida dove viveva da anni. A confermare la scomparsa dell’ex giocatore è stato il figlio, Anthony Chinaglia, a dare la notizia della morte, è stato il dirigente del Milan, Umberto Gandini.






Tags:

Lascia una risposta