Balzaretti non potrà più giocare, il dramma del terzino giallorosso

11 settembre 2014 15:040 commenti

Un altro dramma sportivo in prima pagina dopo quello raccontato da Batistuta che per il dolore accumulato alla fine della carriera alle gambe, aveva chiesto al suo medico di averne l’amputazione. Adesso tocca a Balzaretti raccontarsi.

federico-balzaretti

Il terzino della Roma Balzaretti si è sottoposto a due operazioni chirurgiche che non sono andate a buon fine e questo ha determinato il suo allontanamento dal campo. Oltre le speranze del giocatore c’è il parere dei medici che gli proibiscono in modo categorico di tornare a giocare.

Martedì scorso si è svolta la conferenza stampa di Federico Balzaretti che ha raccontato a tifosi e fan giallorossi il suo dramma, un po’ come aveva fatto l’argentino Batistuta ai microfoni di una tv del suo Paese.

Batistuta senza gambe, lo avreste mai immaginato?


Il terzino della Roma ha ammesso di essersi sfogato piangendo davanti ai suoi compagni e in famiglia con la moglie, lasciando fuori dal suo dolere di sportivo soltanto le figlie. Il problema fisico che lo interessa lo tiene lontano dal campo da quasi un anno. La sua ultima partita ufficiale con la divisa giallorossa è stata Roma-Sassuolo il 10 novembre 2013. All’inizio si era fermato per un risentimento muscolare che poi è diventato un’infiammazione.

La passeggiata romantica di Cesare Prandelli

I medici, inizialmente, hanno pensato che fosse pubalgia, poi scoperta una sports hernia, Balzaretti è andato negli USA per farsi operare e all’inizio del 2014 sembrava che la malattia fosse stata archiviata, tanto che aveva ricominciato ad allenarsi con i compagni e aveva giocato delle amichevoli.

Sono passate poche settimane e ha avuto un nuovo problema fisico, cui è seguita un’altra operazione a Monaco e la solita trafila tra riposo e fisioterapia. Ha dovuto saltare l’inizio della stagione. Come per Batistuta si tratta di cartilagini: in pratica gli è stata riscontrata una sinfisi pubica che consiste nell’assenza di una cartilagine laddove prima era presente.

I medici, adesso, dicono che non potrà più giocare ma Balza non ci vuole pensare e sta riposando e lavorando per tornare in campo perché anche lontano dalla panchina lo sta uccidendo. Il presidente della Roma, per il momento, gli ha dato la sua fiducia e spera di vederlo di nuovo in campo.






Tags:

Lascia una risposta