Belinelli trascina i Chicago Bulls. Distrutti i Knicks

9 dicembre 2012 13:370 commenti

22 punti! L’italiano Marco Belinelli trascina i suoi Chicago Bulls alla vittoria contro New York. I Knicks vanno al tappeto dopo una partita ricca di emozioni e conclusasi col punteggio di 93 a 85 per i Bulls.

Il tabellino dà ragione a Chicago, anche se c’è da dire che i Knicks giocavano senza Melo Anthony.

Per Marco, in ogni caso, è un’altra notte da incorniciare. A fine gara Belinelli è stato intervistato in viva voce e tutto lo United Center ha visto il suo bel faccione sugli schermi, applaudendolo. Un onore che solitamente spetta a gente del calibro di Luol Deng e Derrick Rose, vere e proprie star della squadra.

Marco non sta nella pelle, tanta è la gioia a fine-gara: “E’ la vittoria più bella dell’anno, quella più importante. Per me e per la squadra”.

Belinelli è stato in grado di fornire la spinta decisiva con un primo quarto esplosivo e, soprattutto, due giocate decisive negli ultimi minuti di partita.

Suo il tiro dall’angolo che stacca i Knicks a -5, e l’assist per Noah che chiude il match, dopo un secondo tempo soffertissimo. Il Coach dei Bulls, Thibodeau, esalta Belinelli e la sua prestazione: “Oltre a darci la spinta nel primo quarto, ha mostrato di essere un eccellente giocatore di pick and roll”.

Tags:

Lascia una risposta