Calciomercato Inter: Lavezzi all’Inter secondo De Laurentiis

22 febbraio 2012 14:480 commenti

Lavezzi all'Inter“Man of the match”. Il sito Uefa, non poteva essere altrimenti, premia con la palma di migliore in campo il Pocho Lavezzi, protagonista di una partita stellare ieri sera contro il Chelsea. Infaticabile, incontenibile come sempre, l’argentino stavolta impreziosisce la sua prestazione con una freddezza e una precisione che spesso gli mancano sotto porta ed esce, sostituito da Dzemaili, nell’ovazione dei 60.000 del San Paolo. Una doppietta da dedicare al figlio Thomas, in tribuna ad ammirare le prodezze del papà, con cui il Pocho apre e chiude una rimonta fantastica, che da più di una speranza alla squadra di Mazzarri in vista del ritorno allo Stamford Bridge tra due settimane.

Eppure qualche turbamento guasta stamattina il dolce risveglio dei napoletani, preoccupati che quella clausola rescissoria di 31 milioni di euro inserita nel contratto dell’argentino possa ormai essere un ostacolo insufficiente ad arginare le offensive dei tanti club, italiani ed europei, che da tempo hanno messo gli occhi sull’estroso fuoriclasse. Non rassicurano le parole di De Laurentiis, intervistato subito dopo la partita: “Ezequiel è un simbolo e se vuole rimanere non si muove da qui. Se invece ha intenzione di andar via, non si può far lavorare controvoglia la gente, perché verrebbe a mancare l’attaccamento alla maglia”.


Parole che non si sarà lasciato sfuggire Moratti, stufo di scommesse (vedi Castaignos e Coutinho) spesso rivelatesi perdenti, che proprio dalla classe ormai certificata del campione di Villa Gobernador Gàlvez vorrebbe dare avvio alla rifondazione del team neroazzurro. Non mancano premesse confortanti, rappresentate dagli ottimi rapporti con la società partenopea, con cui c’è ancora da definire il futuro di Goran Pandev, e dall’acquisto azzurro di Eduardo Vargas, successore designato dell’argentino che secondo alcune voci l’Inter avrebbe lasciato al Napoli proprio in vista di una futura cessione del Pocho. Ma, oltre che col già citato attaccamento alla maglia azzurra di Lavezzi, bisognerà fare i conti col la logica del fair play finanziario adottata dal club di corso Vittorio Emanuele, nel caso aggirabile con la cessione di Sneijder, e con il budget illimitato a disposizione del Manchester City, i cui osservatori erano ieri presenti al San Paolo. Discorsi che infiammeranno il prossimo mercato estivo. Nel futuro prossimo il solo incontro previsto è quello da avversari, a San Siro domenica prossima, in cui gli interisti dovranno guardarsi bene dal concedere al Pocho una nuova occasione per dare conferma del suo valore.






Tags:

Lascia una risposta