Constant lascia il campo per cori razzisti durante Milan – Sassuolo

24 luglio 2013 16:220 commenti

costant

Ieri sera si è disputato il Trofeo Tim tra Juventus, Milan e Sassuolo, conclusosi con la vittoria della compagine emiliana che a sorpresa ha battuto due tra le pretendenti allo scudetto del prossimo anno. Juve e Milan si sono dovuti arrendere alla ‘fortuna’ e alla caparbietà degli uomini di Eusebio Di Francesco. L’ex giocatore di Lecce e Roma ha saputo dare un’identità alla squadra che dopo aver brillato in serie B ha tutte le carte in regola per conquistare la salvezza.


La serata di ieri sera, però, verrà ricordata per uno spiacevole episodio accaduto negli ultimi minuti dell’ultimo dei tre mini-match: quello tra il Milan e il Sassuolo. Mentre le squadre erano sull’uno a uno (la partita si concluderà con la vittoria del Sassuolo per due a uno con un gol in extremis), il calciatore dei rossoneri Kevin Costant ha deciso di abbandonare il campo dopo aver udito provenire dal pubblico alcuni fastidiosi cori razzisti al suo indirizzo. L’ex clivense ha calciato il pallone verso quegli stessi tifosi tacciati di omofobia e ha deciso di abbandonare il campo.

Oggi, la Procura della Federcalcio ha deciso di aprire un fascicolo finalizzato ad accertare la portata dell’episodio a sfondo razzista verificatosi ieri sera allo stadio del Tricolore di Reggio Emilia nel corso dell’incontro che ha visto protagonista il calciatore del Milan. Lo ha reso noto la Figc con un comunicato.






Tags:

Lascia una risposta