Cosa fa oggi Marco Van Basten

21 novembre 2012 19:580 commenti

Se si parla di signori del calcio, non si può non nominare Marco Van Basten. Se si parla di gol, di eleganza, completezza, intelligenza, genio, sregolatezza e magia, non si può nominare Marco Van Basten.

300 gol in carriera (276 con le squadre di club, 24 con la Nazionale). Una carriera, quella di Van Basten, chiusasi troppo presto. A soli 28 anni. I troppi infortuni lo hanno tenuto al palo per due anni in cui soffrendo ha provato a continuare senza nulla da fare. Così, due anni dopo, a trent’anni Van Basten ha annunciato al mondo di non poter più giocare.

Il suo fu un addio commovente, avvenuto nel 1995 con una pioggia di applausi a San Siro. Qualcuno (Fabio Capello) in quell’occasione pianse.

Van Basten ora allena la squadra olandese dell’Heerenveen, dopo una lunga parentesi sulla panchina dell’Olanda. Molti, moltissimi, troppi milanisti però vogliono vederlo sulla panchina del “suo” Milan.

Al diavolo era arrivato nel 1987 con un ingaggio parametro UEFA. All’epoca venne pagato circa 1,75 miliardi di lire ed arrivò insieme a Ruud Gullit.

Il primo anno fu stroncato da tantissimi infortuni e segnò “solo” 13 gol. L’apoteosi la raggiunse  nella stagione successiva, portando il Milan al successo planetario, vincendo e segnando in tutte le maniere possibili.

 

 

Tags:

Lascia una risposta