Delio Rossi e il dito medio ai giocatori della Roma

11 febbraio 2013 12:130 commenti

Sampdoria-Roma non è mai stata una gara come le altre, per via della rivalità delle due tifoserie. Durante il match di campionato di ieri, però, le scaramucce si sono viste più in campo che sugli spalti.

In particolar modo, il finale di gara tra blucerchiati e giallorossi è diventato incandescente. Un peccato, dal momento che la partita tra le due compagini è stata molto piacevole, ricca di belle giocate e azioni rocambolesche.

Quello che è successo sul finale in panchina è invece deplorevole. Parte tutto da uno scontro verbale che due giocatori della Roma, il difensore argentino Burdisso e il capitano Totti, hanno avuto con l’allenatore della Samp Delio Rossi.


L’ex tecnico di Lazio, Palermo e Fiorentina ha mostrato il dito medio ai due giallorossi. L’arbitro lo ha prontamente punito con il cartellino rosso. Successivamente si è sfiorata la rissa, ma non la ressa di giocatori e dirigenti nei pressi della panchina. Alcuni inservienti e alcuni giocatori hanno sedato gli animi, riuscendo a riportare tutti sulla retta via.

Il tecnico doriano Delio Rossi ora potrebbe pagare caro il suo gesto. Per lui potrebbero esserci numerosi giorni di squalifica.

Rossi non è nuovo a episodi del genere. Lo scorso anno, mentre allenava la Fiorentina, ebbe un diverbio con Ljaijc, finito con l’allenatore che ha tirato due schiaffi al giocatore. Il giorno seguente, Rossi lasciò la squadra. E ora? Come andrà a finire?






Tags:

Lascia una risposta