Europa League, tonfo casalingo per l’Udinese

8 novembre 2012 23:040 commentiDi:

L’Udinese cede in casa agli svizzeri dello Young Boys per 3 a 2. Ora per la squadra friulana la qualificazione è davvero difficile.

L’inizio della partita è sottotono, con l’Udinese che non riesce a imporre il suo ritmo. Un lampo  di Di Natale porta ad una traversa, ma è un’illusione. Il vantaggio degli svizzeri arriva con un gol su punizione di Bobadilla sulla quale Brkic è colpevole. Vantaggio meritato.


L’Udinese reagisce e va vicino al pareggio con Domizzi. Poi Nef, un ex, commette un fallo da rigore su Ranegie. Sul dischetto va ovviamente Di Natale, ma clamorosamente sbaglia e Wolfli. Si conclude così il primo tempo.

Nella ripresa Di Natale si fa perdonare segnando il pareggio su cross di Armero e conseguente intervento maldestro del portiere Wolfli, 1-1. Guidolin prova allora a vincere la partita e mette in campo Fabbrini. La partita è ora aperta e ci sono gli spazi per fare altri gol. E gli altri gol arrivano.

Brkic è ancora responsabile sul tiro di Farnerud che vale l’1-2 per gli svizzeri e sulla respinta sul tiro di Zarate. La palla finisce a Nuzzolo che realizza l’1-3.

La partita prende così una direzione specifica. Fabbrini segna il 2-3 che da speranza all’Udinese. La squadra spinge, ma Wolfli para su Ranegie e il sfuma così il possibile pareggio.






Tags:

Lascia una risposta