Felix Baumgartner e l’impresa più folle del 2012

31 dicembre 2012 12:150 commenti

C’è un essere umano che nel 2012 è stato capace di portare a termine un’impresa ai limiti della follia, tale da allargare i confini della realtà e di abbattere ogni barriera spazio-tempo. Un’impresa, nel senso più bello del termine. Correva il giorno 14 ottobre 2012 e gli occhi di tutto il mondo erano puntati sul lancio dallo spazio del signor Felix Baumgartner, austriaco soprannominato B.A.S.E. 502.

Quest’uomo è stato in grado di lanciarsi da 39.060 metri, superando ogni record. Anche il suo. Inizialmente voleva lanciarsi da 36.576, ma è stato in grado di andare anche oltre questa previsione.

Tutto ciò, gli è valso il record in caduta libera nonché la straordinaria capacità di infrangere la barriera del suono.

Felix Baumgartner, coadiuvato in quest’impresa dal collettivo RedBull, entra di diritto nella classifica dei migliori sportivi del 2012. L’emozione che tutti gli spettatori hanno provato, seguendo minuto per minuto il suo volo dal cielo verso la terra è indescrivibile.

Il ritorno alla realtà è tutto nel momento in cui Baumgartner ha toccato nuovamente terra. Il mondo lo ha visto esultare, gioire, inginocchiarsi, ricevere l’abbraccio di amici e famigliari, che lo hanno sempre supportato e aiutato in questa sfida con sé stesso e con la terra. L’ansia, inevitabilmente, era nell’aria. Ma come spesso succede, l’ansia si è tramutata in una gioia e in un euforia incontenibili.

 

Tags:

Lascia una risposta