Formazioni Lazio-Atletico Madrid, Europa League 2012

16 febbraio 2012 11:040 commenti

lazio atletico madridLa Lazio torna nell’olimpo del calcio europeo (erano otto anni che non disputava una gara ad eliminazione diretta in Europa se si escludono i preliminari) ripartendo dalla sfida di andata dei sedicesimi di finale di Europa League (ore 19) contro una vecchia gloria biancoceleste, quel Diego Simeone che in 136 presenze ha contribuito alla vittoria di uno Scudetto, di una Supercoppa Europea, di una Coppa Italia e di una Supercoppa di Lega. El Cholo, cui i circa 30mila presenti previsti stasera all’Olimpico non faranno mancare il meritato tributo, è per ora riuscito nella missione di rivitalizzare l’Atletico Madrid, formazione solo due anni fa in grado di vincere il trofeo (cui seguì anche la Supercoppa strappata all’Inter) ma reduce da un’annata non certo esaltante, complici anche gli abbandoni di Forlan e Aguero. Con Simeone i biancorossi di Madrid hanno però ritrovato soprattutto una grande compattezza difensiva: le sei partite consecutive disputate senza subire reti fanno presagire ad una partita prudente degli spagnoli, che proveranno a colpire soprattutto in contropiede col cecchino Falcao.


Da parte su Reja dovrà combattere anche con le tantissime defezioni che hanno decimato la squadra, tanto che è stato necessario richiamare in tutta fretta dal torneo di Viareggio due Primavera, Rozzi e Zampa, più il portiere Berardi, per sopperire ai soli 16 uomini a disposizione dell’allenatore friulano. Assenze importanti soprattutto in difesa, dove mancheranno Dias e Radu sostituiti da Diakitè e Zauri dirottato sulla sinistra al posto del calciatore rumeno. Buone notizie a centrocampo dove quasi certamente ci sarà Senad Lulic, ripresosi dal problema al polpaccio, che prenderà il posto di Candreva o sarà utilizzato al posto dello stesso Zauri, permettendo a Konko di ritornare a destra. Nel 4-2-3-1 di Reja, in difesa di Marchetti ci saranno dunque Konko, Diakitè, Biava e Zauri; Matuzalem e capitan Ledesma davanti alla difesa con Lulic, Hernanes e Gonzalez a supporto di Miroslav Klose, unica punta.

Simeone, che a differenza di Reja può contare su tutti i suoi uomini, opta per la formazione tipo (4-3-2-1) con: Courtois; Godin, Dominguez, Perea, Filipe; Salvio, Gabi, Arda Turan; Adrian, Diego; Falcao. Arbitro sarà il ceco Kralovec.






Tags:

Lascia una risposta