Formazioni Milan-Arsenal Champions League 2012

14 febbraio 2012 20:570 commenti

Vigilia di Champions per il Milan che ospita domani a San Siro l’Arsenal di Arsen Wenger nella sfida ad eliminazione diretta degli ottavi di Champions League, turno in cui la formazione rossonera dal 2008, e per ben tre edizioni, è stata sempre eliminata ad opera di avversarie inglesi: il primo anno  dall’Arsenal, nel 2010 dal Manchester United e nel 2011 dal Tottenham.

Proprio della sfida contro gli Spurs dello scorso anno, nella quale fu fatale la sconfitta casalinga per 1-0, Massimiliano Allegri vuole fare tesoro, chiedendo al suo Milan una gara fatta di saggezza in cui i rossoneri evitino di andare all’arrembaggio, ma siano in grado di capire quando è necessario difendere e quale sia il momento propizio per affondare il colpo, consapevoli anche del fatto che la qualificazione si conquista nell’arco di 180 minuti.


Sarà certamente utile, anche se probabilmente dall’inizio solo in panchina, uno come Alessandro Nesta, che di esperienza e saggezza ne ha da vendere, recuperato per la gara di domani così come Pato e Boateng. Dei tre, in campo dal primo minuto ci sarà probabilmente solo il ghanese che come i due compagni di squadra non ha ancora i 90 minuti nelle gambe ma il cui apporto da trequartista alle spalle di Ibrahimovic pare irrinunciabile. Il Milan si disporrà dunque col classico 4-3-1-2 con Marco Amelia tra i pali, Thiago Silva e Mexes (favorito su Nesta) al centro della difesa, con Abate e Zambrotta rispettivamente sulla fascia destra e su quella sinistra; a centrocampo il rientrante Van Bommel sarà affiancato da Nocerino e da Massimo Ambrosini, miglior in campo nella gara di Udine; davanti a Boateng, oltre a Ibrahimovic, dovrebbe esserci Robinho, preferito al giovane El Shaarawy che il tecnico livornese non vuole caricare di eccessive responsabilità ma che potrebbe subentrare all’ex Manchester City nel corso della gara.

Questo, invece, il 4-2-3-1 scelto da Wenger: Szczesny; Vermaelen, Koscielny, Djorou, Coquelin; Song, Arteta; Walcott, Ramsey, Alex Oxlade-Chamberlain; Van Persie.






Tags:

Lascia una risposta