Formazioni Milan-Juventus 25/02/12

25 febbraio 2012 10:040 commenti

Ibrahimovic non ci sarà. Il verdetto della Corte di Giustizia Federale, che ha confermato la squalifica di tre turni inflitta allo svedese per lo schiaffo ad Aronica, priverà il match di stasera tra Milan e Juventus di uno dei suoi interpreti principali. Rinuncia pesante per Allegri, che dovrà fare a meno della forza fisica e delle invenzioni di un calciatore capace in qualunque momento di dare una svolta all’andamento della gara, leader e trascinatore della squadra con le 15 reti fin qui realizzate e capace di ispirare i compagni con assist spesso geniali. Anche se c’è chi non manca di sottolineare la tendenza del fuoriclasse svedese a perdere gran parte della sua efficacia nelle partite che contano davvero, come testimonia anche l’unica rete realizzata alla Juventus nei sette incroci da avversario con le maglie di Inter e Milan.


Potrebbe dunque farsi maggiormente sentire l’assenza di Kevin Prince Boateng, trequartista che associa una tecnica sopraffina all’esplosività atletica e che può contare su una personalità mai venuta meno nelle occasioni importanti. Allegri dovrà affidarsi allora a Robinho, vaccinato alle forti pressioni dai derby di Spagna, e Pato, che pur venendo da un infortunio e da una stagione altalenante è preferito all’inesperienza del giovane El Sharaawy. Ispiratore del duo d’attacco sarà invece l’olandese Emanuelson, decisamente positivo nelle ultime uscite, che agirà davanti alla linea mediana composta da Van Bommel, Nocerino e Muntari. In difesa dove rientra Alessandro Nesta al posto di Mexes, la sola indecisione del tecnico livornese è quella tra Antonini e Mesbah per la fascia sinistra. Questo il probabile 4-3-1-2: Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Mesbah; Nocerino, Van Bommel, Muntari; Emanuelson; Pato, Robinho. A disposizione: Amelia, Zambrotta, Antonini, Mexes, Ambrosini, Inzaghi, El Sharaawy.

Nessun problema di formazione per Antonio Conte, che potrà contare su tutti gli uomini della rosa bianconera ad eccezione del giovane Marrone. Il 3-5-2 dovrebbe essere il modulo anti-Milan preferito al 4-3-3, con Chiellini, Bonucci e Barzagli sicuri di una maglia da titolare così come Lichtsteiner sulla fascia destra e Vucinic in attacco. Nessun dubbio nemmeno a centrocampo con i soliti Pirlo, Marchiso e Vidal, mentre in ballottaggio rimane la fascia sinistra, contesa tra Pepe, Estigarribia e De Ceglie e il secondo posto davanti, con Quagliarella in vantaggio su Matri. Questa la probabile formazione:  Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Pepe; Quagliarella, Vucinic. A disposizione: Storari, Caceres, Estigarribia, De Ceglie, Del Piero, Borriello, Matri.






Tags:

Lascia una risposta