Formazioni Olympique Marsiglia-Inter Champions League 2012

22 febbraio 2012 17:000 commenti

marsiglia-InterL’Inter, ospite dell’Olympique Marsiglia, chiude stasera (ore 20.45) un’andata degli ottavi di Champions League fin qui trionfale per le formazioni italiane, inaugurata la scorsa settimana dai 4 gol con cui il Milan ha steso l’Arsenal archiviando in anticipo il discorso qualificazione, e proseguita ieri dall’impresa del Napoli, che con il 3-1 del San Paolo è ora favorita sul Chelsea per il passaggio del turno.

Gli uomini di Ranieri arrivano all’appuntamento europeo nelle peggiori condizioni possibili. Quella compattezza grazie alla quale i neroazzurri erano riusciti ad infilare sette vittorie consecutive in campionato sembra essersi del tutto smarrita, così come l’effetto normalizzante del tecnico testaccino, subentrato alle disastrose sperimentazioni provate da Gasperini ad inizio stagione. La strana coppia formata da Baresi e Figo è stata già allarmata, e un nuovo passo falso non sarebbe tollerato da Moratti, giunto al limite della sopportazione dopo le tre sconfitte consecutive contro Lecce, Novara e Bologna.

Se è certo, come già annunciato ieri, un ritorno al 4-4-2, in dubbio rimane l’impiego di Sneijder. Ranieri ha più volte dichiarato che l’olandese dietro alle punte è un lusso che la squadra attualmente non può permettersi, ma è consapevole che rinunciare al tulipano significherebbe privarsi del solo calciatore in grado in qualsiasi momento di trovare la giocata risolutiva. Da qui il dilemma: lasciare l’olandese in panchina oppure schierarlo da seconda punta dietro uno tra Milito, Pazzini e Forlan (con il Principe favorito sugli altri). In difesa intanto i neroazzurri possono contare sul recupero di Samuel, mentre per la fascia sinistra in campo dal primo minuto dovrebbe esserci Chivu, favorito su Nagatomo. A centrocampo ci si affiderà invece ad un mix di esperienza e gioventù, con Obi e Poli accanto ai senatori Cambiasso e Zanetti. Questa la probabile formazione:  Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Chivu; Zanetti, Poli, Cambiasso, Obi; Sneijder, Milito.

Deschamps recupera in extremis Alou Diarra, in campo dal primo minuto nel 4-2-3-1 scelto dall’ex juventino, con Brandao unica punta al posto dell’indisponibile Remy. Probabile formazione: Mandanda; Azpilicueta, Diawara, N’Koulou, Morel; Diarra, Cheryou; Amalfitano, Valbuena, Ayew; Brandao.

Tags:

Lascia una risposta