Formazioni Udinese-Paok Salonicco, Europa League 2012

16 febbraio 2012 12:560 commenti

udinese-paok saloniccoLa meravigliosa Udinese che questa stagione, nonostante le illustri cessioni di Sanchez e Inler, sta forse riuscendo nell’impresa di far meglio dello scorso anno, chiuso al quarto posto dietro Milan, Inter e Napoli, affronta stasera in casa (ore 21.05) i greci del Paok Salonicco per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Impressionante il ruolino di marcia al Friuli della squadra allenata da Guidolin, che fin qui ha raccolto tra le mura amiche 31 punti in campionato, subendo una sola sconfitta (quella di sabato scorso contro il Milan), e 7 punti nel girone di qualificazione della competizione europea dove, pur giocando spesso con le seconde linee, ha battuto Rennes (2-1) e Atletico Madrid (2-0) e pareggiato col Celtic (1-1).

Se conforta dunque il dato statistico, ripreso dai bookmaker che quotano ad 1.65 la vittoria dei bianconeri a fronte del 5.25 in caso di successo del Paok, destano invece preoccupazione le assenze di Di Natale e Isla che non permetteranno a Guidolin di schierare la formazione migliore, così come il tecnico aveva intenzione di fare rinunciando al turn-over fin qui adottato in campo internazionale. In mediana, già orfana di Asamoah, non ci sarà nemmeno Badu che, come Isla, è stato ieri operato nella clinica romana “Villa Stuart”.

Sedici gli uomini a disposizione di Guidolin, che dovrebbe optare per un’unica punta, Floro Flores, supportato sulla trequarti da Fabbrini, vista l’impossibilità di schierare il giovane romeno Torje, non inserito nella lista UEFA. Abdi, Pinzi e il neoacquisto Pazienza andranno invece a costituire la linea mediana, con Armero e Basta sugli esterni. Questo, dunque, il 3-5-1-1 di Guidolin: Handanovic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Abdi, Pazienza, Pinzi, Armero; Fabbrini; Floro Flores.

Il Paok, supportato da circa 4000 tifosi alcuni dei quali giunti con una decina di pullman che dal confine sloveno fino allo stadio Friuli saranno scortati da un cordone di sicurezza della Polizia di Stato, si affida in difesa ad una vecchia conoscenza del calcio italiano, l’ex Reggina Bruno Cirillo, che formerà la coppia centrale assieme a Malezas nel 4-2-3-1 scelto da Boloni: Chialkias; Etto, Cirillo, Mazelas, Lino; Pablo Garcia, Fotakis; Salpigidis, Ivic, Georgiadis; Athanasiadis.

Tags:

Lascia una risposta