Giocatore di volley muore in campo

25 marzo 2012 08:450 commenti

Il giocatore di volley Vigor Bovolenta, 37 anni, è stato stroncato da un malore ed è morto in campo, mentre stava disputando il match della serie B2 fra la Volley Forlì contro la Lube a Macerata. La Lega pallavolo serie A ha diffuso la notizia durante la nottata e oggi, per ricordare Bovolenta, sarà osservato un minuto di silenzio per in tutti i campi. Drammatici gli ultimi momenti del giocatore che, durante il terzo set, è andato in battuta, e poi ha chiesto immediatamente aiuto dicendo che gli girava la testa. Un attimo dopo è svenuto. Dopo i primi tentativi di rianimazione, l’atleta è stato portato d’urgenza all’ospedale di Macerata, dove è morto poco dopo.


Vigor Bovolenta avrebbe compiuto 38 anni il prossimo 30 maggio. Il mondo dello sport piange l’ex azzurro che nella sua carriera aveva disputato 553 partite in serie A1 fino al 2011. La sua è stata una carriera costellata di trionfi e vittorie, fra cui due scudetti, due coppe campioni, un Mondiale per Club, un argento alle Olimpiadi di Atlanta 1996, un Europeo e quattro World League. Bovolenta aveva esordito in Nazionale nel 1995 a L’Avana, contro Cuba vincendo con gli azzurri la medaglia olimpica, quattro edizioni della World League, due Europei, una Coppa del Mondo.

Sposato con quattro figli, l’atleta viveva con la sua famiglia a Ravenna: aveva lasciato lo scorso anno la serie A1 e aveva scelto di giocare in B1 partecipando al progetto di rilanciare la squadra e di rimanere accanto alla sua famiglia che lo aveva sempre seguito nel corso della sua carriera.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta