Il Chelsea fa fuori Di Matteo e pensa a Guardiola

21 novembre 2012 20:480 commenti

sorteggio quarti di finale

Roman Abramovich non gli ha perdonato la brutta sconfitta di ieri sera contro la Juventus, che ha letteralmente spazzato via il Chelsea.

Roberto Di Matteo è stato esonerato dall’incarico. La società lo ha reso noto con un comunicato di 10 righe. Ringraziamenti di rito, come il copione vuole, per l’ottimo lavoro svolto e poi tutti a casa. Da Marzo in poi Di Matteo ha vinto una Champions League e una FA Cup (la settima per i Blues). Ma gli ultimi risultati sono stati la goccia che ha fatto traboccare il vaso e così, con poche righe, il tecnico italiano (originario della Svizzera) è stato fatto fuori:

“Gli scarsi risultati degli ultimi tempi hanno convinto il proprietario Roman Abramovich e il resto della dirigenza che fosse necessario un cambiamento, per dare una scossa nella giusta direzione”.

Ecco quanto si legge nel comunicato. I giornali parlano di fine (“The End” o “End Game”), ma nessuno se lo aspettava. Il Chelsea è stato umiliato da una Juve strepitosa, che i tabloid inglesi hanno elogiato in tutti i modi. Chiellini è stato definito “superbo”. Pirlo? Un “direttore d’orchestra”. Di Matteo finisce in quattro e quattro otto nell’occhio del ciclone. Ci mette la faccia e se ne va.

I suoi errori? Forse l’aver lasciato Fernando Torres in panca, come dice il Guardian:

“Malgrado impiegarlo contro la Juve fosse la sola mossa vincente in ogni caso, perché se avesse segnato, la scelta sarebbe stata giustificata, se invece avesse fallito, la colpa sarebbe ricaduta su chi aveva voluto lo spagnolo”.

See You soon, Roberto. Ora la società potrebbe rimpiazzarlo con Benitez, ma per il futuro è stato fatto insistentemente il nome di Pep Guardiola.

Tags:

Lascia una risposta