La rivincita di Pato

7 novembre 2012 19:090 commenti

Quattordici infortuni in due anni. Prestazioni incolore e tante delusioni, tra le quali la fine della sua storia d’amore con Barbara Berlusconi. Alexander Pato sembrava quasi al capolinea. Poi lo sblocco. Il gol liberatorio arrivato ieri sera nella sfida di Champions contro il Malaga. L’abbraccio dei compagni. La fine di un incubo e l’inizio, si spera, di un nuovo ciclo.

Il papero è tornato, mentre Massimiliano Allegri e Galliani lo aspettavano a braccia aperte e i tifosi erano divisi sul suo rendimento e sulla sua validità. Il Milan, orfano da quest’anno di Ibrahimovic ha bisogno più che mai di un attaccante che faccia tanti gol. Lui può essere l’uomo in più, la differenza nella partita.
Lo ha sempre dimostrato. Come l’anno scorso nella gara di Champions di andata contro il Barcellona: tutti ricordano la sua serpentina a soli ventidue secondi dall’inizio del match. Un gol arrivato in maniera fulminea, subito dopo il calcio d’inizio.  Poi il calvario.
Ora, contro la Fiorentina Pato può confermare di essere tornato più forte che mai, di aver superato gli infortuni e di essere utile a una squadra che (fatta eccezione per la gara contro il Chievo, chiusasi con una goleada rossonera) pecca in zona gol. Può dimostrare, dunque, di essere rinato.
Tags:

Lascia una risposta