Michael Phelps rischia di perdere le medaglie olimpiche per lo spot di Louis Vuitton

19 agosto 2012 14:360 commenti

Michael Phelps rischia di perdere le medaglie d’oro vinte a durante le Olimpiadi di Londra 2012. A riportare la notizia è il Mail on Sunday secondo cui il nuotatore statunitense avrebbe violato la regola 40 del manuale del Cio: la regola prevede che nessun atleta in gara può partecipare a operazioni di marketing non olimpiche nel corso dei giochi e per un periodo stabilito anche dopo la conclusione delle Olimpiadi.

Solo qualche giorno circolava la notizia che l’atleta era stato scelto come testimonial della linea Core Values Louis Vuitton e potrebbe essere proprio questa campagna pubblicitaria a mettere nei guai il campione. Le pubblicità di Vuitton sono state messe in circolazione sul web a partire dal 13 agosto, data che violerebbe  di fatto la regola 40 del manuale Cio. Secondo il regolamento in corso gli atleti non avrebbero prendere parte a pubblicità non olimpiche dal 18 luglio al 15 agosto 2012. Ora per sciogliere la questione resta da capire se le fotografie siano state messe in circolazione e volontariamente dalla maison francese oppure se siano state rubate e diffuse illegalmente sul web.


MICHAEL PHELPS TESTIMONIAL PER LOUIS VUITTON

Da parte sua la Vuitton sostiene che foto sono state rubate e diffuse sul web prima del tempo indicato: in questo caso Phelps sarebbe “salvo”. Con le Olimpiadi di Londra 2012 l’atleta ha conquistato quattro oro e due argenti, raggiungendo il record di 22 medaglie olimpiche nel corso della carriera e stabilendo un nuovo record, detenuto fino a quel momento dalla ginnasta russa Larissa Latvinina, oggi settantasettenne. Proprio la Latvinina è la coprotagonista di uno degli scatti incriminati per la campagna pubblicitaria Vuitton. Nella foto, la ginnasta russa posa accanto a Phelps davanti all’obiettivo di Annie Leibovitz mentre nell’altro scatto Phelps, posa in costume e con gli occhialini dentro una vasca da bagno.






Tags:

Lascia una risposta