Montella non fa drammi

9 dicembre 2012 11:480 commenti

Vincenzo Montella è sicuramente l’allenatore che sta riscuotendo più consensi nel campionato italiano di Serie A per la bellezza che riesce a donare alla suq squadra, la Fiorentina. I viola sono sinonimo di ‘calcio-spettacolo’, ragion per cui, anche in caso di sconfitta il tecnico non fa drammi. Come ieri sera dopo la partita dell’Olimpico, finita con la Roma che batte la Fiorentina 4 a 2 con un super Totti.

 Zeman applaude la Roma

Per Montella “E’ stata una partita molto divertente, sopratutto per chi l’ha vista e per i tifosi della Roma”- dice con la sua solita ironia – “Una gara sempre aperta, giocata su ritmi sempre alti. Potevamo pareggiare anche se la Roma ha creato un po’ più di noi, ma abbiamo sbagliato qualcosa sia in attacco che in uscita dalla difesa, anche per un campo un po’ pesante e sabbioso, ma fa parte del gioco. Infatti Totti non mi sembra che abbia risentito dello stato del terreno di gioco”.


 Il calciomercato di gennaio tra Sneijder, De Rossi, Zarate ecc.

Il più grande rimpianto di Montella? Sicuramente le numerose assenze che hanno condizionato la vigilia dei viola: “Se avessimo avuto più qualità in uscita, avremmo potuto sfruttare meglio la velocità e la qualità di Cuadrado, ma così non è stato o almeno non sempre. Il nostro modo di giocare di solito paga, ma oggi è successo un po’ meno. Questa però è la nostra identità e non torniamo indietro perché il cammino è segnato”.

Il tecnico di Pomigliano D’Arco, dunque, è molto chiaro: “Non bisogna fare drammi, la squadra è viva anche fisicamente: ci sta di perdere contro questa Roma dopo 8 o 9 risultati positivi. La squadra poteva fare meglio, e anche io posso far meglio, ma la voglia c’era e la squadra può andare avanti a testa alta”.

 






Tags:

Lascia una risposta