Home / Sport / Mourinho: è il momento di Roma e Napoli, ma la Juventus risalirà

Mourinho: è il momento di Roma e Napoli, ma la Juventus risalirà

Il Chelsea non va e Mourinho non si dimette, anzi, è stato confermato dai dirigenti della squadra inglese. Il momento è negativo, ma l’allenatore portoghese, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, mantiene il suo solito aplomb fatto di superbia e un pizzico di arroganza, gli ingredienti giusti che lo fanno adorare e detestare profondamente ovunque nel mondo. Mourinho parla anche di Serie A e dice che la Juventus risalirà, proprio come il suo Chelsea, e che quindi Roma e Napoli devono approfittarne. Adesso. 

“Sto lavorando come non mai e ne usciremo”, ha affermato Mourinho alla Gazzetta, senza dimenticare la Champions League, quella stessa coppa con le orecchie che conquistò col Porto prima e con l’Inter poi. Ringrazia Abramovich per la conferma e la fiducia e gli promette di continuare a lavorare, poi le domande sulla nostra Serie A sono d’obbligo. A cominciare dal suo connazionale in testa alla classifica, Paulo Sousa: “E’ un grande e sono felice per lui. E’ stato umile e ha lavorato ovunque. Si vede il suo tocco nella Fiorentina di adesso”. 

E per quanto riguarda la “sua” Inter? “Mai la Serie A è stata aperta a così tante squadre come oggi. La Juventus è partita un po’ come il Chelsea, ma come il Chelsea si riprenderà e risalirà la classifica”. Per l’allenatore portoghese, dunque, è solo una questione di tempo: un momento ghiotto per le più dirette pretendenti come Roma e Napoli, che proprio di questo periodo sono chiamate ad approfittare, visto che in questa stagione, dopo tanto tempo, i bianconeri non sono più i superfavoriti.

Anche l’Inter di Mancini può sperare, ma non sembra attrezzata come Roma e Napoli: sono loro le più dirette pretendenti al titolo finale. Ma finché in testa alla classifica resteranno l’Inter e Paulo Sousa, Mourinho sarà contento.

Loading...