Probabili formazioni Juventus-Catania 18/02/12

18 febbraio 2012 12:470 commenti

anticipo 24esima giornataDopo la sfuriata di Antonio Conte nel post partita di Parma e le tante polemiche seguite, cui non ha fatto mancare il proprio apporto Zdenek Zeman rinnovando un’annosa questione con la “Vecchia Signora”, torna il calcio giocato con l’anticipo della 24esima giornata tra Juventus e Catania, in programma stasera allo Juventus Stadium (ore 20.45). Si riparte da Brighi, arbitro designato per dirigere l’incontro, che non incrocia la Juve dalla partita dello scorso anno disputata all’Olimpico contro il Bari, e finita 2-1 per i bianconeri, in casa sempre vincenti quando c’è il fischietto di Cesena con 4 vittorie su 4 partite.

Una statistica che farà certo piacere ad un Antonio Conte molto attento ai numeri, che dovrà però guardarsi da un altro dato, decisamente sfavorevole, quello che vede il Catania uscire sempre imbattuto (4 pareggi e 2 vittorie) dalle trasferte torinesi da quando è tornato in Serie A. E ci sono poi i problemi che la squadra bianconera incontra tra le mura amiche con le medio-piccole, attestati dai pareggi contro Bologna, Cagliari, Siena e Genoa; senza contare che la formazione di Montella viene da un momento decisamente positivo, con la scoppiettante vittoria per 4-0 contro il Genoa. Ci sarà da sudare, insomma, per conquistare i tre punti necessari a tornare momentaneamente in testa alla classifica, in attesa del Milan impegnato domani a Cesena.


Dallo spogliatoio le notizie positive vengono da Simone Pepe che ha risolto i propri guai fisici e potrà essere impiegato dal primo minuto dal tecnico salentino per dare vivacità ad una fase offensiva parsa prevedibile quanto sterile. Assenti il giovane Marrone, ai box per un’elongazione del bicipite femorale della coscia sinistra, capitan Del Piero, a letto con l’influenza, e Vidal, fermato per un turno dal giudice sportivo. In ballottaggio ci sono un posto sulla fascia destra, per cui De Ceglie pare favorito su Estigarribia, a centrocampo, dove Giaccherini e Padoin si giocano una chance per affiancare Pirlo e Marchisio, e in attacco, ove il compagno di Vucinic sarà uno tra Borriello e Quagliarella. Andrà quasi certamente in panchina Lichtsteiner, rilevato da Bonucci nella linea difensiva del probabile 3-5-2: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Pepe, Padoin, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Borriello, Vucinic. A disposizione: Storari, Lichtsteiner, Estigarribia, Caceres, Giaccherini, Matri, Quagliarella.

Nessun timore reverenziale per Vincenzo Montella, che allo Juventus Stadium se la giocherà a viso aperto e senza snaturare la vocazione offensiva della squadra presentando inalterato il 4-3-3 che ha steso il Genoa: Kosicky; Motta, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos; Bergessio, Gomez. A disposizione: Carrizo, Bellusci, Seymour, Ricchiuti, Biagianti, Catellani, Ebagua.






Tags:

Lascia una risposta