Probabili formazioni Napoli-Chelsea, Champions League 2012

20 febbraio 2012 16:530 commenti

“Entusiasmo contro esperienza”. La sintesi migliore di ciò che andrà in scena domani sera al San Paolo (ore 20.45) tra Napoli e Chelsea la da Roberto Mancini, vittima illustre col suo Manchester City del fantastico girone di qualificazione della squadra di Mazzarri. Saranno in 60.000 a supportare gli azzurri dagli spalti per un nuovo record di incassi (3,5 milioni di euro) col quale viene abbattuto quello stabilito in occasione della sfida contro il Bayern di Monaco. Entusiasmo di un’intera città che nella sfida di Firenze ha rivisto a tratti la squadra grintosa e spumeggiante della scorsa stagione, e che spera in una nuova impresa viste anche le prestazioni deludenti di un avversario, il Chelsea, incapace sabato scorso di superare il Birmingham (squadra della serie B inglese) nell’eliminatoria di FA Cup.


Esperienza che fa paura a Mazzarri, squalificato domani e sostituito in panchina da Frustalupi, che sa bene come i problemi in Premier dei Blues non facciano testo a livello europeo, dove la formazione allenata da Villas Boas conta più di 100 partite e dove campioni del calibro di Didier Drogba e Frank Lampard potrebbero trovare gli stimoli adatti per fare la differenza. “Servirà la partita perfetta” predica il tecnico livornese, il cui unico dubbio di formazione, intanto, si chiama Hugo Campagnaro, uscito per un problema muscolare contro la Fiorentina e il cui forfait darebbe un posto da titolare a Gianluca Grava nel consueto 3-4-2-1: De Sanctis; Grava, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Dossena; Hamsik, Lavezzi; Cavani. A disposizione: Rosati, Campagnaro, Britos, Dzemaili, Zuniga, Pandev, Lucarelli.

Villas Boas, per cui un nuovo fallimento significherebbe dire quasi certamente addio alla panchina del club londinese, si affida invece alla vecchia guardia: dovrebbe stringere i denti John Terry, reduce da tre settimane di stop e tornato solo lunedì scorso ad allenarsi con la squadra, mentre Didier Drogba, rientrato dalla Coppa d’Africa, prenderà il posto di un Fernando Torres divenuto ormai l’ombra del goleador di Liverpool. Spazio anche per il capitano Frank Lampard, dimenticato dal tecnico portoghese nella prima parte di stagione e dato spesso in partenza nel corso del mercato invernale. Questo il 4-3-3 di Villas Boas: Cech; Ivanovic, Cahill, Terry, Cole; Ramires, Lampard, Meireles; Mata, Drogba, Sturridge. A disposizione: Ilario, Bosingwa, Mikel, Essien, Malouda, Kalou, Torres.






Tags:

Lascia una risposta