Probabili formazioni Olympique Marsiglia-Inter, Champions League 2012

20 febbraio 2012 19:290 commenti

Tornano tra i convocati Milito, Samuel e Stankovic e con loro il 4-4-2. Queste alcune delle certezze in vista della partita di andata dell’ottavo di Champions League in programma mercoledì sera (ore 20.45), nel quale l’Inter sarà ospite dell’Olympique Marsiglia allo stadio Velòdrome. Dopo le quattro sconfitte nelle ultime cinque gare ufficiali, appesantite dalle 14 reti subite e da un attacco che dopo il poker di Milito col Palermo non va in rete da 270 minuti, Ranieri non può permettersi altri passi falsi e si affida al modulo che meglio conosce e col quale confida di arginare una vulnerabilità difensiva a tratti manifestatasi in modo allarmante.

Un ritorno al passato del quale farà probabilmente le spese Wesley Sneijder che, stando alle dichiarazioni del tecnico testaccino rilasciate alla Domenica Sportiva, andrà ad accomodarsi in panchina insieme a Milito, non ancora al meglio dopo l’attacco influenzale sofferto la scorsa settimana. Via libera in attacco dunque a Forlan, che rientra nella massima competizione europea dopo l’assenza forzata della fase a gironi, e Pazzini, cui è concessa una nuova possibilità per interrompere un digiuno che dura ormai da troppo tempo.

Dovrebbe stringere i denti ed essere in campo dal primo minuto anche Walter Samuel, il cui apporto pare indispensabile dopo le prestazioni costellate da errori offerte da Ranocchia. Si ricostituirà dunque la coppia difensiva centrale col brasiliano Lucio, completata sugli esterni da Maicon e Nagatomo, mentre a centrocampo accanto a Zanetti e Cambiasso sono al momento favoriti Poli e Obi, in vantaggio su Stankovic. Questo dunque il probabile 4-4-2: Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Nagatomo; Obi, Cambiasso, Zanetti, Poli; Forlan, Pazzini.

Se l’Inter affonda in campionato, non sono esaltanti nemmeno le ultime prestazioni dell’Olympique Marsiglia, fermato in casa dal Valenciennes con un deludente 1-1. Deschamps perde anche Alou Diarra, autore del momentaneo vantaggio e costretto ad abbandonare il campo al 45esimo minuto per una botta al piede. L’ex tecnico juventino spera di recuperarlo per mercoledì, ma dovrà certamente fare a meno dell’attaccante Remy e del difensore centrale Mbia.

Tags:

Lascia una risposta