Home / Sport / Serie B: il cartellino verde fa il suo esordio

Serie B: il cartellino verde fa il suo esordio

Con il cartellino giallo viene punita un’azione scorretta, con il cartellino rosso il giocatore va direttamente negli spogliatoi, finendo anzitempo la sua partita. Nel calcio a 5 c’è anche il cartellino azzurro, che sarebbe praticamente un’espulsione temporanea di 5 minuti. Da oggi, nella Serie B del nostro campionato, spunterà anche un nuovo cartellino: il cartellino verde. Non ha nessun particolare valore di sanzione, bensì il contrario: con il cartellino verde saranno infatti premiati i giocatori che avranno il comportamento più eticamente corretto. Ebbene sì, il cartellino verde non avrà carattere sanzionatorio, ma premierà il fair play, ovvero tutti quei giocatori che si comporteranno bene in campo, attraverso un’azione sportiva, che può essere rinviare il pallone fuori quando un avversario è a terra infortunato, aiutare l’arbitro a prendere una decisione importante, forse anche a confessare di non essere stato toccato in area quando l’arbitro ha già assegnato il rigore.

Il cartellino verde ci sarà solo in Serie B e sarà sperimentato proprio in questi 6 mesi, a partire dalla partita di stasera, Spezia-Bari, che si giocherà alle 20.30 e che sarà arbitrata dal signor Di Paolo di Avezzano, il primo arbitro che avrà nel taschino un terzo cartellino. E chissà che magari l’anno prossimo non possiamo vederlo anche in Serie A.

Il cartellino verde è stato pensato dal Comitato Etico, composto da Marino Bartoletti, Chantal Borgonovo, Mogol, Emiliando Mondonico e Gianfelice Facchetti, ed è stato ideato per ridare una maggiore importanza alla cultura dello sport nel senso più stretto del termine. Una cultura sportiva, pertanto, all’insegna del fair play e dei comportamenti eticamente corretti. Lo scopo finale è quello di dare risalto proprio a questo tipo di comportamenti positivi, contrastando l’abitudine di evidenziare solo gli aspetti negativi – sanzioni, errori, e via dicendo – sotto i riflettori dei media.

Qualcosa però ci dice che i media saranno molto più attenti a evidenziare i cartellini rossi e gialli rispetto a quelli verdi, periodo iniziale a parte. Staremo a vedere, sperando che a vincere sia sempre lo sport, inteso in senso lato.

Loading...