Vialli critica pesantemente Giovinco

20 novembre 2012 19:400 commenti

Tutto pronto per Juve – Chelsea, partita che si giocherà stasera. Parla un grande ex di entrambe le squadre. Gianluca Vialli. Per lui sarà una partita speciale senza ombra di dubbio.

Già, perché il legame tra goleador (ora commentatore di Sky Sport) e Chelsea è di quelli che non si dissolvono dopo qualche anno.

«E’ stata un’esperienza meravigliosa, che ho vissuto in maniera totale. E’ abbastanza strano iniziare il rapporto con un club con il ruolo di calciatore, poi ricoprire quello di calciatore-allenatore e alla fine quello di allenatore a tutto tondo. A me con il Chelsea è successo e in appena quattro anni».

Juve di Champions, nessun problema


Se potesse scegliere però Vialli giocherebbe questa sfida in attacco nella Juve. Già, perché, nella sua analisi puntuale sul match e sul momento delle due squadre, ci sta una tirata d’orecchie a un giocatore bianconero in particolare: la formica atomica, al secolo Sebastian Giovinco. Le parole di Vialli nei suoi confronti non sembrano proprio positive. Come se il giocatore fosse una bomba pronta a esplodere da un momento all’altro, che però finisce puntualmente per incepparsi.

Il bomber della formazione guidata (tra gli altri) da Lippi, in cui faceva coppia con Ravanelli e trio con Baggio, paragona Giovinco a un altro grande prodigio del calcio italiano.

«Insigne a Napoli è già un idolo dei tifosi, Giovinco è sempre sotto esame. Forse ha a che vedere con il modo di muoversi in campo, anche se dovrebbe contare solo quello che fanno. Conte sostiene che Giovinco sia un giocatore fondamentale per la Juve grazie agli assist che confeziona. Io credo che lo sarà quando segnerà gol decisivi. Ha le doti per prendere per mano la squadra, ma deve segnare gol decisivi e farlo spesso».






Tags:

Lascia una risposta