Tag: 40 anni

40 anni

Uomo trova messaggio in bottiglia dopo 40 anni e rintraccia il mittente che all’epoca aveva 13 anni

Il sessantanovenne Larry Wright, mentre era in giro per i boschi con il nipotimo, ha trovato una bottiglia di vetro con all’interno un messaggio scritto da un giovane boy scout nel lontano 1972, ovvero ben quaranta anni prima. Il messaggio scritto dal ragazzo dice: “Tim Taylor ha scalato questa montagna, giovedì 17 agosto 1972. Anni 13. Si prega chiunque trovi questa lettera di scrivermi”. Larry, nonostante siano passati tantissimi anni da quando fu scritta, ha pensato di comunque di rispondere, perchè secondo lui il ragazzo sicuramente avrebbe desiderato una risposta. I suoi tentativi iniziali però non sono andati a buon fine dato che ne lui ne la sua famiglia abitavano più all’indirizzo riportato sulla lettera. Dopo un iniziale ricerca sul web Larry non si è perso d’animo ed ha raccontato la storia al giornale “Canada Valley Sun”, facendo appassionare molti lettori americani. Proprio ciò ha permesso al signor Wright, grazie alle indicazioni fornitegli da alcune persone che conoscevano Tim, di riuscire a rintracciarlo e rispondere alla sua lettera.

I Gemelli nati con 40 anni di ritardo

Un eroe di guerra americano non riuscì ad avere figli con sua moglie e decise di donare i suoi spermatozoi per riuscire finalmente ad avere un erede maschio. A 40 anni da quel giorno finalmente ci è riuscito. L’uomo scelse di congelare il suo liquido seminale nel 1971 e da allora ha atteso per poter avere un erede maschio. La donazione fu fatta in un laboratorio di genetica della sua città, però qualche anno fa chiuse i battenti e i campioni di sperma del laboratorio hanno iniziato a viaggiare in giro per il mondo.
Il suo è finito alla società Repro Tech, fondata da Russel BIerbaum, dove una donna che ha accettato il suo campione è riuscita ad avere una coppia di gemelli.
I cronobiologi hanno previsto una conservazione del tessuto umano anche per migliaia di anni e grazie a questo caso ci si è avviati verso una maggior consapevolezza di ciò. Infatti, questa è la fecondazione con il più vecchio campione di sperma finora effettuata.

I fratelli Matthew e Michael hanno 40 anni ma si comportano come se ne avessero 10

Esistono delle malattie davvero incredibili la cui veridicità spesso è messa in dubbio. Una di queste malattie è stata anche, di recente, trattata in un film, “il curioso caso di Benjamin Button” e consiste in una regressione mentale per cui un uomo o una donna matura, di una certa età, ritornano gradualmente ad uno stato infantile. Il Daily Mail riporta la notizia di due fratelli inglese che sarebbero affetti proprio da questa strana patologia, che prende il nome di Leucodistrofia .
I due uomini Matthew di 39 anni e Michael di 42 erano sposati, con un buon lavoro e dei figli, ma la malattia li ha fatti regredire ad una età cerebrale di 10 anni e ora devono essere completamente seguiti proprio come se fossero effettivamente dei bambini. tanto è vero che sono ritornati proprio a casa con i genitori che si stanno occupando di provvedere a loro. Si tratta di una malattia molto rara che compisce solo poche centinaia di persone al mondo.